in ricordo dell' amico Angelo, Cassanese DOC, che ha vissuto per il suo paese.

 


Venendo da Treviglio sembra su una collina,

con in mezzo i ponti e la chiesa vicina;

domina il paese, sembra dire alto l,

qui comando io, qui io sono il padrone.

 

Lo sapete di cosa parlo? Del castello di Cassano.

 

il simbolo di Cassano, con la sua lunga storia,

quante guerre sono passate, nella sua memoria.

Davanti alla sua piazza, tutti sono passati,

dal cardinale , al vescovo, dal generale, ai frati.

 

l che sembra che dorma, ma non cos,

lui conosce la storia di tutti quelli che vivono qui,

dal vecchietto che in piazza vende le caramelle,

dal dottore, al prete, dagli sposati alle zitelle.

 

E anche se vecchio, lui, sempre qua,

e vive con la sua gente, la storia di Cassano.

E, quando una campana, dice che tocca a t,

t ti portano via, ma lui sar sempre l.

 

RENATO SIESA

19/05/2003